Cose da ragazze Pubertà

Una raccolta di consigli e curiosità sui cambiamenti del corpo e sulle prime volte.

Condividi

Adolescenza: ma in fondo, cos’è normale?

Ti è mai capitato di avere dei dubbi sul corpo, sul ciclo e sulla sessualità, chiedendoti “è normale”? Se sì, questo articolo fa per te!

Adolescenti

Quante volte ti sei chiesta se è normale provare una certa sensazione, o se sono normali delle piccole cose che noti del tuo corpo? L’adolescenza è una fase molto complicata, non solo perché segna il passaggio dall’infanzia all’età adulta, ma anche perché in questi anni avvengono i più importanti cambiamenti a livello fisico e a livello psicologico. Ecco allora 10 domande che probabilmente ti è capitato di farti in questi anni così delicati.

È normale avere un seno più piccolo dell’altro durante l’adolescenza?

Il nostro corpo non è mai perfettamente simmetrico, quindi è normalissimo che anche le due mammelle siano un po’ diverse e in genere una è un po’ più piccola dell’altra. È così per la maggior parte delle donne, ma nella maggior parte dei casi è una cosa che non viene notata da nessuno, a parte dalla diretta interessata. In ogni caso quelli che consideriamo piccoli difetti spesso sono proprio ciò che ci rende uniche e speciali.

È normale che non mi sia ancora arrivato il ciclo?

Alla maggior parte delle ragazze le prime mestruazioni arrivano intorno ai 12-13 anni, ma in realtà la fascia di età in cui può comparire il menarca, nome tecnico che significa “primo ciclo” va dagli 9 ai 16 anni. Già negli anni precedenti comunque ci sono dei segnali che indicano che il corpo si sta preparando all’arrivo delle mestruazioni. Circa due anni prima della comparsa del ciclo iniziano a comparire i primi peli sotto le ascelle e sul pube, mentre circa un anno prima si sviluppano le ghiandole mammarie (telarca) che fanno crescere il seno. Infine, poco prima dell’arrivo del ciclo, probabilmente noterai la comparsa di perdite bianche ed elastiche. Se dopo i 16 anni non ti sono ancora arrivate le mestruazioni, ma soprattutto non sono comparsi neanche prima i caratteri sessuali secondari (seno e peli pubici e ascellari), può essere importante parlarne con una ginecologa per capire le ragioni per le quali il ciclo non arriva.

Adolescenza: è normale avere perdite bianche?

Ci sono perdite e perdite. Alcune perdite bianche o trasparenti sono assolutamente normali e fisiologiche e aumentano in corrispondenza dell’ovulazione (il momento in cui il tuo corpo produce l’ovulo che, se fecondato, darà il via alla gravidanza), diventando più abbondanti ed elastiche. Quando le perdite bianche sono associate a prurito e bruciore e quando cambiano consistenza (diventando simili alla ricotta), invece, potrebbe trattarsi di una piccola infezione e, in questo caso può essere opportuno parlarne con il tuo medico che ti consiglierà la terapia giusta da seguire.

È normale avere i brufoli?

Durante l’adolescenza il tuo corpo sta assestando i suoi livelli ormonali che regolano, tra le altre cose, anche la produzione di sebo. Non è un caso che i brufoli compaiano proprio nei giorni che precedono l’arrivo delle mestruazioni, quando aumentano i livelli di progesterone, un ormone sessuale femminile. La comparsa di acne vera e propria, può invece essere determinata dall’aumentato livello di ormoni maschili come il testosterone, anche nelle ragazze. I brufoli non rappresentano un problema serio dal punto di vista della salute, ma possono mettere molto a disagio. Prendersi cura della propria pelle, detergendola con prodotti di qualità è sicuramente un primo passo necessario, in più può essere utile una visita dermatologica in cui il medico potrebbe consigliarti prodotti specifici e ad azione antibiotica. Anche la pillola contraccettiva ha effetti "benefici" sulla pelle, riducendo in modo consistente e quasi immediato la comparsa dei brufoli, da tenere in considerazione se si necessitasse contemporaneamente anche di una contraccezione!

È normale che mi siano arrivate le mestruazioni prima di tutte le mie amiche?

Certo, proprio come è normale che alcune ragazze abbiano le prime mestruazioni dopo i 13 anni, anche averle prima dei 12 anni rientra nella normalità! Nonostante l’età media per la comparsa delle prime mestruazioni si intorno ai 12-13 anni, infatti, molte ragazze hanno il primo ciclo anche molto prima, verso i 10 anni. Non devi assolutamente preoccuparti, anche perché probabilmente anche le altre donne della tua famiglia hanno avuto presto la prima mestruazione. Sicuramente, visto l'anticipo del menarca in questi ultimi anni, anche l'alimentazione fa la sua parte: un consumo eccessivo di prodotti contenenti "ormoni" come carni e latticini contribuiscono ad accelerare la comparsa del menarca.

È normale che nell’adolescenza il mio ciclo sia irregolare?

Innanzitutto è importante chiarire una cosa: spesso si sente dire che un ciclo per essere regolare dev’essere di 28 giorni (calcolati dal primo giorno di flusso mestruale alla comparsa della mestruazione successiva), ma ogni donna è diversa e il ciclo regolare è considerato dai 21 ai 35 giorni.  Durante l’adolescenza e in generale nei primi 4-5 anni dalla comparsa della prima mestruazione, è normale che il ciclo non sia regolare, perché in questa fase il corpo sta ancora assestando i propri livelli ormonali. Se dopo 5 anni dalla comparsa delle mestruazioni ti trovi ancora a combattere con un ciclo irregolare, è opportuna una visita ginecologica per capire il perché di questa irregolarità.

È normale avere mal di pancia quando ho le mie cose?

Sì, purtroppo un po’ di mal di pancia durante il ciclo mestruale può essere normale ed è provocato delle contrazioni dell’utero per espellere il sangue mestruale e l’endometrio (una membrana che riveste le pareti dell’utero e che viene espulsa con il ciclo se l’ovulo non viene fecondato). Se però il dolore durante il ciclo è davvero insopportabile e ti impedisce di andare a scuola o di svolgere le normali attività quotidiane, parlane con il tuo medico, saprà consigliarti come affrontarlo e magari ti proporrà un’indagine più approfondita.

È normale avere paura della prima volta?

Adolescenza e sessualità sono territori ricchi di emozioni intense e talvolta contrastanti. Il primo rapporto sessuale è un evento unico nella vita di una donna (ma anche di un uomo seppur in modo diverso), perché è un atto di forte intimità con il corpo dell’altro, ma anche con il proprio. Per questo è perfettamente normale avere dubbi, curiosità e anche un pizzico di paura. Però, se la paura supera la voglia e il desiderio di concedersi completamente a un’altra persona, potrebbe significare che non sei ancora pronta o che non hai ancora trovato una persona con cui ti senti a tuo agio completamente e con cui vuoi lasciarti andare. In ogni caso, ascolta i tuoi sentimenti e il tuo corpo, perché attraverso la consapevolezza che hai di te stessa, anche le paure lasceranno il posto a un’esperienza meravigliosa.

È normale che io non abbia ancora fatto sesso e alcune delle mie amiche sì?

Non tutte le ragazze si sentono pronte ad affrontare la sessualità nello stesso momento e, infatti, non esiste un momento giusto per la prima volta. Quindi è perfettamente normale che per alcune ragazze quel momento arrivi prima e per altre dopo.

È normale provare dolore durante i rapporti?

Il dolore non è altro che un campanello di allarme del corpo. Se si escludono le ragioni puramente fisiche come ad esempio un’infezione (per esempio candida, cistite, vaginosi batterica), il dolore durante i rapporti sessuali può avere delle cause psicologiche, per esempio il fatto che tu non ti senta a tuo agio con la persona che hai davanti o che tu non ti senta pronta per l’intimità di quell’atto. Il rapporto sessuale dovrebbe essere un momento di completo abbandono e spensieratezza e non dovrebbe causare dolore fisico alla donna, ma, al contrario, piacere. Viceversa, si può sentire dolore anche per la "paura da prestazione", quando si è molto affezionati all'altro e troppo coinvolti nella relazione tanto da avere quasi "paura" di fare brutta figura.

È normale che io non abbia perso sangue durante il mio primo rapporto?

Sì, può essere assolutamente normale. La piccola perdita di sangue che in genere si associa alla perdita della verginità è dovuta alla rottura dell’imene, una sottile membrana che “chiude” parzialmente l’apertura della vagina. Tuttavia, l’imene è molto elastico e se stimolato, anche solo con le dita durante i preliminari, può non rompersi affatto durante la penetrazione (o può farlo senza perdita di sangue). Quindi non sempre si verifica quel piccolo sanguinamento durante il primo rapporto sessuale.

Insomma, il concetto di normalità è estremamente vasto. Molto spesso, nella sfera del corpo e in quella della sessualità, ogni ragazza è un universo a sé e ognuna è bella e unica proprio per questo!

Condividi

Potrebbe interessarti anche:

Prodotti consigliati per te:

LINES
è

L’unico fatto di LACTIFLESS™

LINES
Seta Ultra

Il più asciutto e più fresco di sempre con filtrante DRY-FRESH™

LINES
Intervallo Velo

Il proteggislip che sparisce come un velo sullo slip

Assorbente LINES è in lactifless
LINES
è

L’unico fatto di LACTIFLESS™

Assorbente LINES Seta Ultra
LINES
Seta Ultra

Il più asciutto e più fresco di sempre con filtrante DRY-FRESH™

Proteggislip LINES Intervallo Velo Slip
LINES
Intervallo Velo

Il proteggislip che sparisce come un velo sullo slip

Torna su
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi