Le risposte alle domande più frequenti

Scopri le risposte alle domande più frequenti poste alla nostra ginecologa.

Condividi

L’apparato genitale femminile

Conoscere il tuo corpo è importante per due motivi: essere in grado di spiegare a un medico l’origine di un fastidio, di un dolore o di una sensazione ma anche per vivere la tua sessualità al meglio e senza segreti.

La risposta della ginecologa

Conoscere il tuo corpo è importante per due motivi: essere in grado di spiegare a un medico l’origine di un fastidio, di un dolore o di una sensazione ma anche per vivere la tua sessualità al meglio e senza segreti. Chiamare le cose con il loro nome, infatti, è il modo più semplice per evitare fraintendimenti e inutili imbarazzi. Nonostante la conoscenza di te sia sicuramente perfetta, quindi, un ripasso in materia non è mai di troppo! Cominciamo dalle basi: la donna, esattamente come l’uomo, ha organi sessuali interni ed esterni anche se questi ultimi sono meno visibili rispetto a quelli maschili. La vulva è la terminazione e l’apertura degli organi genitali femminili esterni e al suo interno si trovano le grandi e le piccole labbra, la vagina e il clitoride. Gli organi genitali interni, invece, sono l’utero, le tube di falloppio e le ovaie. Conosciamoli nel dettaglio: - La vulva: racchiude gli altri organi genitali esterni e ha una funzione protettiva. Al suo interno, come un fiore, si trovano le grandi labbra e le piccole labbra che racchiudono l’ingresso alla vagina. - La vagina: è lunga dagli 8 ai 10 centimetri e si trova tra l’apertura dell’uretra e l’ano. L’’ingresso della vagina è circondato dall’imene. - L’imene: è una membrana elastica a forma di anello che circonda l’ingresso della vagina. Si lacera al primo ingresso del pene e ciò può causare una piccola perdita di sangue (ma non sempre accade perché l’imene può essere molto elastico o può non esserci affatto). - Il clitoride: si trova all’estremità superiore delle grandi labbra. È l’organo sessuale più sensibile del corpo femminile: quando sei eccitata si riempie di sangue e si ingrossa e, se stimolato, può portare all’orgasmo. - L’utero: in una donna adulta l’utero ha più o meno le dimensioni di una pera e pesa circa 50 – 100 grammi. La sua funzione principale è accogliere l’ovulo fecondato per tutti i nove mesi della gravidanza. Per questo motivo è composto da un tessuto muscolare estremamente elastico che si può espandere di circa 1500 volte. Le sue pareti interne sono ricoperte di una membrana mucosa (l’endometrio) che si ispessisce prima dell’ovulazione in vista di una possibile gravidanza. Se questa non avviene, la mancanza dei due ormoni, l’estrogeno e il progesterone, causa il distacco dell’endometrio e l’inizio delle mestruazioni. L’utero si restringe nella parte inferiore e forma il collo dell’utero collegata alla vagina. La cervice secerne un fluido mucoso che scende nella vagina fornendo una protezione contro le infezioni. Durante l’ovulazione il muco diventa più fluido per permettere agli spermatozoi di attraversarlo più facilmente mentre durante una gravidanza si solidifica e forma un tappo che di aprirà solo prima del parto. - Le ovaie: si trovano a sinistra e a destra nella parte superiore dell’utero, sono a forma di mandorla e, in una donna adulta, sono di circa 3-4 centimetri. Le ovaie hanno due funzioni importanti. Innanzitutto far maturare le cellule germinali femminili che una donna contiene fin dalla nascita in una quantità di 300.000 - 400.000 ovuli. Solo alcuni di questi, però, maturano nei follicoli (normalmente uno ogni 4 settimane). In secondo luogo le ovaie sono importanti per la produzione degli ormoni sessuali femminili, l’estradiolo e il progesterone. - Le tube uterine: sono dette anche di Falloppio. Sono lunghe dagli 8 ai 10 centimetri e conducono all’interno dell’utero. La loro funzione è trasportare l’ovulo rilasciato dall’ovaio nell’utero.

Condividi

Le domande più frequenti

Torna su
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi