Le risposte alle domande più frequenti

Scopri le risposte alle domande più frequenti poste alla nostra ginecologa.

Condividi

È possibile rimanere incinta anche se non si ha il ciclo da tempo?

Non ho il ciclo dal 2017 (per motivi ormonali già diagnosticati), ma non so se posso comunque avere bambini o no 

Se non si hanno le mestruazioni non è però detto che non si abbia l’ovulazione. Questo perché a volte il ciclo dell’utero (che produce il flusso mestruale) e il ciclo delle ovaie (che producono appunto l’ovulazione) possono non andare di pari passo. Quindi ci può essere il rischio (o la benedizione) di una gravidanza, poiché ci possono essere delle ovulazioni sporadiche. 

Chi non ha mestruazioni può comunque diventare mamma in molti casi, una cosa non è direttamente collegata all’altra. 

Ci sono però delle difficoltà di altro tipo. Un esempio: se si sta cercando un bambino è difficile calcolare in queste condizioni quale sia il periodo fertile. Parallelamente, chi non vuole una gravidanza dovrebbe prestare molta attenzione all’uso di contraccettivi: più delle altre donne che quantomeno sanno in quale momento del ciclo si trovano proprio grazie al sanguinamento.

L’assenza delle mestruazioni è detta amenorrea e si distingue tra primaria (quando non arriva il menarca da ragazzine) e secondaria (quando le mestruazioni spariscono per più di 90 giorni). Le cause possono essere diverse, tra queste sono frequenti l’interruzione della pillola anticoncezionale o, appunto, le disfunzioni tiroidee.

La tiroide è una ghiandola che può alterare il ciclo mestruale se non funziona nel modo migliore. Se si producono livelli troppo alti di ormoni tiroidei (ipertiroidismo) i cicli possono presentarsi in modo sporadico. Se i livelli ormonali sono, al contrario, bassi, il ciclo sarà più corto (la distanza tra una mestruazione e la seguente), con flusso abbondante e prolungato.  

Una nota: esiste anche la condizione contraria, ovvero il ciclo anovulatorio, quando ci sono le mestruazioni ma non c’è ovulazione. Questa situazione si presenta in tutte le donne più volte nel corso della vita e non c’è nulla di strano.

Condividi

Le domande più frequenti

Torna su
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi