periodo fertile

Periodo fertile

Scopri i tuoi giorni fertili e l'andamento del tuo ciclo mestruale

Calendario mestrualeCalendario mestruale

Calcola il tuo ciclo.

Un calcolatore facile e veloce per sapere in pochi istanti quando farà la sua comparsa il tuo prossimo ciclo.
In più potrai aggiungere un reminder che ti avviserà quando il tuo prossimo ciclo sta per arrivare.

In che giorno sono iniziate le tue ultime mestruazioni?

Quanti giorni passano tra un ciclo e l’altro?

Quanti giorni durano le tue mestruazioni?

Periodo fertile

Giorno in cui la tua fertilità è al massimo. E anche il tuo buon umore. Qualora decidessi di avere dei figli, questo è il momento migliore.

Periodo Mestruale

È arrivato il ciclo. Ti consigliamo di preparare un pratico kit in caso di andamento inaspettato del flusso e ricorda che durante il ciclo è necessaria un’igiene intima ancora più accurata.

Le domande più frequenti.

CICLO MESTRUALE:

Come funziona?

Circa ogni 28 giorni il ciclo mestruale compie il suo giro e influenza il corpo della donna.

  • Il primo giorno è quello in cui compaiono le mestruazioni e noi ci sentiamo più irritabili, mentre nei giorni seguenti (che variano da donna a donna) tendiamo a sentirci un po’ più stanche e affaticate.
  • Dopo circa 14 giorni si compie l’ovulazione, ovvero la fuoriuscita dell'uovo dal follicolo e l’inizio del suo tragitto verso l’utero. In questi giorni tendiamo a sentirci più attraenti e femminili.
  • Immediatamente dopo l’ovulazione il corpo inizia a prepararsi all’arrivo del nuovo ciclo mestruale che solitamente impiega circa 2 settimane prima di comparire. Qui si manifesta la cosiddetta sindrome premestruale che varia molto da donna a donna (pelle oleosa, brufoletti, ritenzione idrica tensione mammaria sono alcuni dei sintomi).
  • Et voilà, si riparte da capo!
    Se vuoi saperne di più visita la nostra sezione sul ciclo mestruale.
SINTOMI DELL’OVULAZIONE:

Quali sono?

I sintomi da tener d'occhio si dividono in:

  • PRIMARI e comuni a tutte le donne - secrezioni vaginali (acquose e più filamentose del solito), la temperatura basale che aumenta per 3 giorni consecutivi e la posizione della cervice che si presenta più alta e morbida;
  • SECONDARI e più soggettivi – eventuali perdite di sangue (spotting), la vulva più gonfia e le labbra vaginali più piene, possibile avvertenza di sensazioni dolorose alle ovaie, seno più morbido e sensibile, ritenzione idrica e gonfiore addominale, maggiore desiderio sessuale.
    Per saperne di più, consulta la sezione sul periodo fertile.
RITARDO DEL CICLO:

Perché?

Non sempre la causa è una gravidanza! L’ovulazione infatti è un processo fisiologico regolato da un insieme di ormoni che possono variare da un mese all’altro per effetto di moltissimi fattori:

  • INTERNI (come il peso, la sindrome dell’ovaio micropolicistico, l’ipo o iper-tiroidismo, durante i primissimi anni in cui compaiono le mestruazioni e negli ultimi quando ci si sta apprestando ad entrare in menopausa)
  • ESTERNI (come lo stress e il lavoro su turni).
    Per saperne di più consulta la nostra sezione dedicata ai "ritardi".
Torna su
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi