Ciclo mestruale Ritardo ciclo

Una raccolta di tutte le risposte ai dubbi e alle curiosità sul ciclo mestruale.

Condividi

Come stimolare il ciclo: 8 rimedi naturali

Cosa fare quando le mestruazioni sono in ritardo? Se la causa è la semplice irregolarità del ciclo, prova questi semplici metodi.

Rimedi naturali

Come stimolare il ciclo mestruale quando è in ritardo? A ogni donna è capitato, e probabilmente anche più di una volta nella vita, che le mestruazioni si presentassero qualche giorno dopo la data prevista. Quello che può essere utile sapere in questi casi è che ci sono diversi metodi semplici e non “impegnativi” per stimolare il ciclo e fare in modo che il ritardo non si prolunghi troppo. Dai rimedi della nonna alla fitoterapia, ecco otto strategie da provare.

Come stimolare il ciclo a tavola

Gli alimenti più utili per stimolare il ciclo sono quelli ricchi di fitoestrogeni, che sono essenzialmente dei composti vegetali caratterizzati da un'azione simile a quella degli estrogeni e si dividono in tre gruppi: gli isoflavoni, contenuti principalmente nella soia, i lignani, presenti in alte concentrazioni nei semi di lino e in altri cereali, e i cumestani, che si trovano principalmente nel trifoglio rosso e nei germogli. A questi si aggiungono anche sedano e prezzemolo grazie al loro contenuto di apiolo, una sostanza capace di stimolare le contrazioni uterine e quindi lo sfaldamento dell’endometrio, con conseguente inizio del ciclo.

Come stimolare il ciclo con le tisane

Ci sono anche diverse erbe che, essendo ricche di fitoestrogeni, possono aiutare l’attività mestruale e assumerle sotto forma di tisane è sicuramente il modo più semplice e piacevole per stimolare il ciclo in ritardo. Prima fra tutte c’è la salvia, che ha un alto potere estrogenico: si può bere una tazza di infuso di salvia un paio di volte al giorno fino all’arrivo del ciclo. Molto utili possono essere anche il mirtillo rosso, il finocchio, il luppolo e l’artemisia, da assumere sempre come tisane o decotti, magari chiedendo consiglio all’erborista. Se il rimedio si rivela efficace, si può ripetere anche nei mesi seguenti bevendo qualche tazza di tisana già nei giorni precedenti la data in cui dovrebbero arrivare le mestruazioni.

Come stimolare il ciclo con la fitoterapia

La medicina tradizionale cinese offre come rimedio il Dong quai o Angelica sinensis, un’erba chiamata anche “ginseng femminile” per le sue proprietà. Si tratta infatti di un tonico che agisce sull’apparato sessuale femminile con effetti benefici non solo per ristabilire la regolarità del ciclo, ma anche per alleviare i dolori mestruali e quelli legati alla sindrome premestruale. Si trova in erboristerie e farmacie sotto forma di tintura o di capsule con estratti secchi.

Come stimolare il ciclo con il calore

Questo è probabilmente uno dei metodi più noti, il classico “rimedio della nonna” che viene suggerito di generazione in generazione, magari già nei primi di ciclo, anche perché è in assoluto il meno impegnativo oltre che privo di qualsiasi genere di controindicazione. Funziona grazie all’azione vasodilatatrice del calore che favorisce il deflusso del sangue. Per stimolare il ciclo mestruale, quindi, via libera a docce e bagni caldi, ma anche alla borsa boule dell’acqua calda da tenere appoggiata sull’addome più volte al giorno. E da tenere a portata di mano anche una volta arrivato il ciclo, perché il calore è un ottimo rimedio naturale per alleviare i dolori mestruali.

Come stimolare il ciclo con il pediluvio

In alternativa al bagno caldo, un rimedio più rapido da provare è fare un pediluvio con acqua molto calda e qualche goccia di olio essenziale di rosmarino. L’efficacia di questo metodo sta a metà strada tra il rimedio naturale e la credenza popolare, ma potrebbe avere a che fare con il concetto della riflessologia plantare e con l’effetto del calore che in questo modo irradia la sua azione vasodilatatrice in tutto il corpo.

Come stimolare il ciclo con l’attività fisica

Può bastare una mezz’oretta al giorno di esercizi aerobici o di attività fisica moderata, una corsetta o una passeggiata di buona lena per stimolare il ciclo. Un po’ di sport è sempre un toccasana per l’organismo e, in questo caso, è utile perché favorisce la circolazione del sangue e alza il metabolismo, cioè il bioritmo generale. Esercizi mirati per la zona degli addominali, poi, favoriscono l’afflusso di sangue in zona e, con il tempo, possono aiutare a ridurre i dolori mestruali.

Come stimolare il ciclo… con un po’ di relax!

Il ciclo mestruale non è regolato solo dalle ovaie, ma da un sistema ben più complesso che coinvolge anche alcune aree del cervello tra cui l’ipofisi. Ecco perché periodi di stress possono riflettersi (anche) in un ciclo irregolare, e perché – in caso di ritardo non imputabile a squilibri ormonali o a possibili gravidanze – pensarci troppo fa più male che bene. Dopo aver mangiato i cibi giusti e preparato il decotto di salvia, aver fatto un po’ di sport, rispolverato la borsa dell’acqua calda ecc., è il caso di concedersi un bel momento di relax.

Se vuoi saperne di più sull’argomento, leggi anche l’articolo in cui parliamo di tutte le possibili cause di un ritardo del ciclo.

Condividi

Potrebbe interessarti anche:

Prodotti consigliati per te:

LINES
è

L’unico fatto di LACTIFLESS™

LINES
Seta Ultra

L'unico con il filtrante con Fori a imbuto

LINES
Intervallo

Protegge dal rischio di irritazioni. Con provitamina B5 e Camomilla.

Assorbente LINES è in lactifless
LINES
è

L’unico fatto di LACTIFLESS™

Assorbente LINES Seta Ultra
LINES
Seta Ultra

L'unico con il filtrante con Fori a imbuto

Proteggislip LINES Intervallo
LINES
Intervallo

Protegge dal rischio di irritazioni. Con provitamina B5 e Camomilla.

Torna su
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi